Siete quiIMU 2020

IMU 2020


I.M.U. 2020

NEW - COMUNICAZIONE PROT. 3251/2020 DEL 12.06.2020 - "NON APPLICAZIONE DI SANZIONI ED INTERESSI..." (clicca per visualizzare)

COMUNE DI MASI (PD)- INDICAZIONI GENERALI

La Legge di Bilancio 2020 ha abolito, a decorrere dal corrente anno, la TASI e l’IMU della IUC, prevedendo l’accorpamento in un unico tributo chiamato “nuova IMU” (L. 160/2019 art. 1, commi da 738 a 783):

  • Restano confermate:

-          l'esenzione per le abitazioni principali non di lusso (categorie catastali dalla A/2 alla A/7);

-          l’esenzione IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali, iscritti alla previdenza agricola;

-          l’assimilazione all’abitazione principale (esclusione IMU) per gli anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti

locata.

-          la riduzione del 50% Per le abitazioni date in comodato d'uso gratuito a figli o genitori che lo utilizzano come abitazione principale

Per ottenere il beneficio devono essere rispettate le seguenti prescrizioni:

  • il comodato è possibile solo tra figli e genitori; sono esclusi comodati tra parenti al di fuori del primo grado;
  • l’immobile oggetto di comodato non deve essere di lusso, quindi sono escluse le abitazioni appartenenti alle categorie catastali A/1, A/8, A/9;
  • il contratto di comodato deve essere regolarmente registrato presso gli uffici dell'Agenzia delle Entrate e la registrazione comporterà un onere economico per tassa di registro e marche da bollo (attualmente € 200,00 € + 1 marca da € 16,00 ogni quattro pagine);
  • il comodante deve essere proprietario di non più di 2 immobili, entrambi ubicati nello stesso Comune, e uno dei due deve essere necessariamente abitazione principale del proprietario; comodante e comodatario devono pertanto risiedere nel Comune di Masi.
  • ai fini del calcolo la prevista riduzione del 50% della base imponibile avrà efficacia solo dalla data di registrazione del contratto.

I requisiti devono essere attestati con il modello di dichiarazione IMU da presentarsi al Comune entro il 30 giugno 2021 per l’anno 2020.

L’aliquota da applicare è quella ordinaria prevista per l’anno 2020 (9,5 per mille).

Non è stata confermata l’esenzione per l’unità immobiliare disabitata di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE. Pertanto, dall’anno 2020, l’imposta andrà versata integralmente.

Per quanto riguarda i Fabbricati rurali strumentali, soggetti alla sola Tasi fino all’anno 2019, dal corrente anno sono soggetti a IMU con aliquota 1 per mille;

Scadenza Versamenti

Ad oggi sono confermate le seguenti scadenze di pagamento:

ACCONTO:16 giugno 2020

SALDO: 16 dicembre 2020.

Il versamento dell’acconto “nuova” IMU 2020 è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019.

Il versamento a saldo sarà a conguaglio con applicazione delle aliquote e detrazioni che il Comune adotterà con apposita delibera da pubblicare entro il 28 ottobre c.a. sul portale del Ministero delle Finanze.

Pertanto, se non ci sono state modifiche nella situazione immobiliare rispetto all’anno scorso, si deve versare in acconto la metà di quanto pagato a titolo di Imu e Tasi nell’anno 2019, utilizzando solo i codici tributo IMU come riportati di seguito NEL SEGUENTE ALLEGATO:

 

SCARICA NELLA SEZIONE "FILE ALLEGATI"





AllegatoDimensione
informativa_imu_2020_masi_-_allegato.pdf755.53 KB
2020.06.12_-_comunicazione_imu.pdf287.2 KB

AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE

Iscriviti alla newsletter

GUASTI

GESTIONE AMBIENTE SCARL

Attività culturali

Muoversiti, dove e perchè praticare ciò che ti piace

normativa

meteo e qualità aria

Livelli di inquinamento dell'aria: Allerta PM10